\\ Home Page : Articolo : Stampa
Conoscere, conoscersi, non giudicare.
Di Rio-Vitto (del 21/04/2008 @ 17:21:28, in Mondo femminile, linkato 1219 volte)
Sembra che negli ultimi tempi i rapporti tra maschi e femmine siano diventati difficili, fintanto da provocare rotture in rapporti fino a ieri considerati solidi, come potevano essere i matrimoni celebrati in chiesa. Io ritengo che alla base di tutte le separazioni ci sia la scarsa conoscenza della donna o dell'uomo che si ha accanto. Il mondo femminile è infatti un po' complesso. Corteggiare una ragazza oggi è come cercarsi un lavoro dopo la laurea. Giri da un ufficio all'altro da una fabbrica all'altra ma se non manipoli un po' il curiculum e non ti inventi qualcosa non entri da nessuna parte. Tutto questo non vale per quei ragazzi e ragazze che hanno un certo fascino, si mettono insieme senza fingere comportamenti magari non propri, cambiano continuamente partner fino a trovare, a proprie spese, e forse, quello che si avvicina di più alle proprie inclinazioni. E' proprio vero che per rendere felice una donna un uomo deve essere amico compagno amante fratello padre maestro cuoco idraulico sessuologo audace atletico attento intelligente dolce forte creativo uno che non guarda le altre non essere geloso ma nemmeno disinteressato non dimenticare le date di anniversario compleanno laurea e tutti i discorsi degli ultimi 6 mesi ??????
E che per far felice un uomo basta concedersi e non rompere le scatole ???????
O è il contrario ?????
(Quest'ultima parte mi è stata inviata via sms da un'amica ora divorziata ...... )